• Budrio Più

Un'Arena da favola. Rassegna di teatro per grandi e bambini

Un’Arena da favola è una rassegna dedicata ai bambini e alle famiglie, dopo il successo de L’ora blu che ha illuminato tre splendide serate di luglio, nella location gentilmente messa a disposizione dalla Parrocchia di San Lorenzo.


L'appuntamento è per giovedì 10, venerdì 11 e sabato 12 settembre ore 18 nella bellissima cornice dell'Arena Sant'Agata di Budrio (si accede da via Garibaldi, di fronte alla Biblioteca).



Purtroppo quest’anno, per la prima volta dopo molti anni, a Budrio e nel territorio della pianura non è stata realizzato il festival “Le mani parlanti”. La stessa stagione estiva del Comune non ha previsto appuntamenti dedicati ai bambini e alle loro famiglie. Per questo motivo, grazie alla fondamentale collaborazione di Vittorio Zanella e Rita Pasqualini (Teatrino dell’ES), proponiamo questa “tre giorni” di teatro per ragazzi, con compagnie che hanno alle spalle decenni di esperienza.


10, 11, 12 settembre 2020 ore 18:00

Arena Sant’Agata

(ingresso da via Garibaldi)


Contributo per lo spettacolo: 5 €

Abbonamento per i tre spettacoli: 12 €

La prenotazione non è obbligatoria, ma consigliata: manda un messaggio whatsapp al 353 4056402 o contattaci per mail info@budriopiu.it


Scarica il pdf del programma di un'Arena da favola


PROGRAMMA


Giovedì 10 settembre ore 18.00

CAPPUCCETTO, UNA FIABA A COLORI

Associazione Culturale e di Promozione Sociale LAGRU’ RAGAZZI di Rapagnano (FM)

Tecnica utilizzata: teatro d’attore, pupazzi, oggetti e musica dal vivo.

Fascia d’età consigliata: 3/10 anni.

TRAMA

Un attore è ormai stanco di raccontare sempre la solita Cappuccetto Rosso. Il lupo, la nonna, il cacciatore… che noia. Decide allora di colorare Cappuccetto di Giallo, Verde, Bianco e Blu, creando dal nulla scenari inaspettati e fantastici.

Cappuccetto Verde, ambientata in un bosco tutto verde, verrà aiutata dalla Rana Verdocchia a sconfiggere il lupo. Cappuccetto Giallo, in una città caotica e piena di traffico, dovrà imbattersi in un lupo tassista a bordo di un terribile suv. Cappuccetto Blu in un mare tutto blu sfiderà il terribile Squalo Lupo in una gara di nuoto. Cappuccetto Bianco invece sarà ambientata in un mondo tutto coperto di neve.


Liberamente ispirato a Cappuccetto Verde, Giallo, Blu e Bianco di Bruno Munari, lo spettacolo vede in scena un attore che attraverso l’utilizzo di oggetti e pupazzi narra la storia più amata dai bambini coinvolgendoli nel racconto.

__


Venerdì 11 settembre ore 18.00

IL MANIFESTO DEI BURATTINI

Teatrino dell’Es

Spettacolo, dove i sogni diventano realtà e le realtà sogni,

a numeri musicali e recitati di Commedia dell’Arte, con burattini, marionette,

pupazzi, teatro in nero ed ombre cinesi.

ABITI: due abiti da sposi, Lei in bianco e Lui in frac con cilindro, sono appesi a due attaccapanni. Durante la notte vengono risvegliati magicamente da un maestoso valzer viennese, che li farà ballare e girare vorticosamente come se fossero indossati dai loro padroni, ma terminato il ritmo musicale in tre quarti, torneranno ad appendersi silenziosi nella loro immobilità.

Tecnica: marionette a filo mosse dall’alto al basso da un unico animatore.

Musica: Valzer


COMMEDIA DELL'ARTE: farse con le maschere della Commedia dell’Arte italiana: Arlecchin Batocio (bergamasco), Pantalon Dè Bisognosi (veneziano) e guarrattella con Pulcinella e la sua voce data dalla “pivetta” (campano).

Tecnica: burattini a guaina


COLAZIONE: una grande bocca è alle prese con una saporitissima colazione a base di latte, cornetto, pane, burro, marmellata e frutta fresca.

Tecnica: teatro in nero con oggetti in spugna

Musica: jazz

IL VIOLINISTA: il violinista russo Zamposky insegnerà ai bambini le regole del suono e della musica. Tutti i bambini impareranno a battere le mani all’unisono, come fossero strumenti musicali in: P. P. (Pianissimo), M. F. (Mezzo Forte), F. F. (Fortissimo) e S. (Silenzio), poi dopo aver accordato il suo violino Stradivari, inizierà a suonare con grande maestria una musica orientale di nome “Pacirka” (uccellini), ma durante il suo concerto giungerà una zanzara fastidiosa e dispettosa...

Tecnica: grande pupazzo in gommaspugna con la bocca mobile

Musica: gitana


INSETTI: una giornata dall'alba al tramonto nel mondo degli insetti e dei fiori.

Tecnica: teatro in nero, uso delle mani

Musica: jazz


ELFI: su musiche irlandesi il Popolo dei Folletti danza davanti alla sua Regina.

Tecnica: marionette a bastone.

Musica di Vittorio Zanella: "la danza dei folletti” suonata col violino.

__


Sabato 12 settembre ore 18.00

I TRE PORCELLINI

Compagnia TIEFFEU (Teatro di Figura Umbro) diretto da Mario Mirabassi di Perugia

Tecnica utilizzata: teatro di burattini e pupazzi da tavolo

Fascia d’età consigliata: 3/8 anni

TRAMA

Questa volta è l’ombrello il contenitore della fiaba, che diventa ambiente, dove recitano i burattini e i personaggi: il lupo e i porcellini l'Ombrello si trasforma in casa, luogo di protezione, ma al tempo stesso luogo di scontro tra le figure protagoniste e il lupo antagonista. Quella dei tre porcellini è una fiaba che affronta il tema della crescita. I tre porcellini sono la rappresentazione del bambino che cresce, passando attraverso gli errori e le brutte esperienze. Essa insegna in maniera semplice quanto sia importante impegnarsi senza pigrizia in ciò che si fa, per poter sfuggire ai pericoli che la vita futura può provocare.

__ Come per L’ora blu, anche in questa rassegna vogliamo coniugare la qualità dell’offerta artistica con la piena sicurezza anti-Covid: saranno infatti adottate tutte le precauzioni per l’ingresso/uscita e la permanenza in arena.

237 visualizzazioni

© 2023 by House of Keto. Proudly created with Wix.com